ARCHETIPO

 

Ho immaginato l’archetipo come il nostro inconscio collettivo, trasformandolo in una fermata d’autobus, dove ognuno di noi aspetta per muoversi e andare… in questo immaginario l’archetipo si manifesta come base di qualcosa, la fermata, ma ciò che ne deriva può essere anche coincidenza di chi o cosa puoi incontrare.

 

L’unica certezza è che l’archetipo è eterno, al di fuori del tempo e dello spazio, proprio per questo i danzatori utilizzeranno la fermata dell’autobus come base costante tra un azione e l’altra.

Regia e coreografie 
Alessio Barbarossa

Interpreti 
Valentino Porcu, Mattia Podda,

Sarah Hirsch, Claudia Pileri 

Musiche di
Herman Kolgen

Disegno luci di
Stefano Delitala e Pierpaolo Frigau

Produzione Compagnia Barbarossa Danza

 Copyright © 2014 | by Compagnia Barbarossa Danza

info@compagniabarbarossadanza.com | tutti i diritti sono riservati

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram